Un software per aiutare gli studenti con problemi di comunicazione: è il primo in tutto il Vicentino

Un software che aiuta gli alunni affetti da autismo, ma anche quelli con altre forme di disabilità o stranieri che non hanno conoscenza della lingua italiana, a comunicare e, quindi, a comprendere e a farsi comprendere.

Lo ha consegnato oggi all’Istituto Comprensivo di Montebello Vicentino l’associazione “Autismo Triveneto Vicenza”, grazie all’interessamento dell’assessore all’istruzione e al sociale Mirka Pellizzaro: un dono speciale e utilissimo, nel mese in cui ricorre la Giornata mondiale della Consapevolezza dell’Autismo. 

Il software è frutto del progetto “Parliamo in immagini”, reso possibile grazie ad un crowdfunding lanciato nel sito “Rete del Dono”: l’obiettivo è quello di poterlo destinare a 74 Istituti Comprensivi di Vicenza e provincia. E la scuola secondaria di primo grado di Montebello è la prima a riceverlo in tutto il Vicentino, grazie alle donazioni raccolte online dal Comitato Genitori della scuola.

Si tratta di un software di immagini che permette a tutti gli insegnanti di sviluppare la comunicazione nei bambini nello Spettro Autistico e con Disturbo della Comunicazione. Consente ai docenti di creare tabelle e strumenti di comunicazione e didattica anche per lavorare da remoto in DAD con i loro studenti. Il software è il più conosciuto nel mondo, un prodotto USA in versione italiana.

Per il suo impiego, “Autismo Triveneto Vicenza” ha avviato una collaborazione con lo Sportello Autismo di Vicenza, che supporterà la scuola nell’uso del software di comunicazione. Ma, di fatto, si propone di essere anche un presupposto per l’attivazione di una fattiva collaborazione tra Comune, scuola, Sportello Autismo, Comitato Genitori e territorio.

“Dopo aver analizzato i contenuti di tale iniziativa – spiega l’assessore all’istruzione e al sociale Mirka Pellizzaro, presente alla consegna assieme al sindaco Dino Magnabosco -, ho chiesto il sostegno economico al Comitato Genitori, il quale ha risposto positivamente, mostrando grande sensibilità. Il progetto aiuta a ridurre o ad evitare un’eventuale situazione di disagio di un alunno in difficoltà per l’assenza, totale o parziale, di capacità di comprensione della comunicazione. È inoltre fondamentale per portare a conoscenza della comunità i problemi legati ai disturbi dello spettro autistico; è necessario che si realizzi un percorso di presa in carico tempestivo e continuativo attraverso la progettazione di attività specifiche rivolte non solo alla persona ed al proprio nucleo familiare, ma anche all’ambiente in cui la stessa vive, al fine del raggiungimento di un’adeguata qualità di vita, nel rispetto del principio di inclusione sociale”.

“Il ringraziamento va a tutti i donatori – afferma il sindaco Dino Magnabosco – e all’associazione ‘Autismo Triveneto Vicenza’, promotrice di questa iniziativa. Si tratta di un gesto concreto per l’educazione degli alunni in difficoltà e quindi per la loro integrazione fra i loro compagni e nella società in cui viviamo”.La consegna del software è avvenuta questa mattina da parte della consigliera delegata alla formazione dell’associazione “Autismo Triveneto Vicenza” Leda Miele, accompagnata dal genitore Andrea De Angeli, alla dirigente scolastica Gigliola Tadiello. Oltre al sindaco Magnabosco e all’assessore Pellizzaro, erano presenti anche l’insegnante referente dello Sportello Autismo di Vicenza Monica Pegoraro, l’insegnante coordinatrice all’inclusione dell’Istituto Comprensivo Veronica Fabris, la docente vicaria dell’Istituto Comprensivo Carla Salgarolo e la componente del Direttivo Comitato Genitori Agnese Massignani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...