Il grande cuore dei montebellani: 22 bancali di aiuti ai profughi ucraini

Ventidue bancali di beni materiali (17 di alimenti e 5 di vestiario) a favore delle popolazioni ucraine coinvolte nel conflitto.

È il frutto della generosità dei cittadini e delle aziende di Montebello Vicentino e dei paesi limitrofi, che hanno risposto in modo massiccio all’appello alla solidarietà lanciato dall’Assessorato ai Servizi Sociali in collaborazione con la Pro Loco Montebello, le diverse associazioni presenti nel territorio e le Istituzioni scolastiche.

Il materiale donato nei giorni scorsi presso la sede della Pro Loco e successivamente suddiviso in base ai criteri dettati da un preciso protocollo che regolamenta gli aiuti umanitari è stato inviato con alcuni automezzi al centro di raccolta della Croce Bianca Vicenza odv di Grisignano di Zocco, da dove è partito con destinazione Cracovia. Alimenti e vestiario sono infatti destinati ai profughi giunti in Polonia, soprattutto donne con minori e persone anziane.

Parte di ciò che è stato raccolto è stata trattenuta a Montebello per poter così rispondere a situazioni di emergenza legate all’eventuale arrivo in paese di altri profughi, supportare i nuclei familiari già arrivati nei giorni scorsi o aiutare i cittadini che si mettono a disposizione per l’accoglienza di queste persone.

Oltre alla Pro Loco, i protagonisti di questa grande rete di solidarietà sono stati l’Associazione Teniamoci per Mano, il Circolo Auser Montebello, il Gruppo Alpini Montebello, l’Associazione CB Montebello Gruppo di Protezione Civile, la Fidas Montebello Zermeghedo, il CAI Sezione di Montebello, l’Istituito Comprensivo, la Scuola dell’Infanzia Don Giarolo, l’Asilo Nido Il Sorriso, il Comitato Genitori Montebello, il Gruppo Catechiste, il supermercato Crai, il supermercato Alì e i negozi Colori e Sapori e Sanitaria Brun,.

Il trasporto dei bancali fino a Grisignano è stato invece a cura di Autotrasporti Tonello Fabiano, Autotrasporti Valente Giuseppe, Ruggero Bertola e Nicoletti Service.

“È l’ennesima dimostrazione di quanto sia grande il cuore dei nostri concittadini – commenta l’assessore ai servizi sociali, Mirka Pellizzaro –, di quanto siano pronti e veloci nel rispondere alle emergenze e alle richieste di aiuto, esprimendo vicinanza e grande solidarietà nei confronti di una popolazione colpita da un’immane tragedia umanitaria”. “L’intera Amministrazione comunale – sottolinea il sindaco, Dino Magnabosco – ringrazia tutte le persone che hanno donato. Assieme all’accoglienza, è il modo migliore che in questo momento abbiamo per sostenere chi sta fuggendo da questa terribile guerra”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...