Medio Chiampo: approvato il bilancio 2020 e nomina del nuovo consiglio di amministrazione

Approvazione del bilancio 2020 e nomina del nuovo Consiglio di amministrazione, che rimarrà in
carica per i prossimi tre anni. Questo l’ordine del giorno sul quale l’Assemblea dei soci di Medio
Chiampo spa – Comune di Montebello Vicentino e Comune di Zermeghedo – è stata chiamata a
deliberare lo scorso venerdì 14 maggio.

Le nomine si sono svolte all’insegna della continuità, a testimonianza della fiducia e
dell’apprezzamento per il lavoro svolto dal Cda nel corso del suo mandato. L’assemblea ha
confermato alla presidenza Giuseppe Castaman e alla vicepresidenza Lorenzo Altissimo.
Confermati anche i consiglieri Monica Battistella e Antonio Gennarelli, mentre in sostituzione
dell’uscente Laura Tasca è stata eletta Bianca Maria Tasson.

L’esercizio 2020 è stato inevitabilmente caratterizzato dall’emergenza pandemica che ha avuto
come conseguenza principale una riduzione del 13% dei m3 di reflui industriali in ingresso, a causa
delle restrizioni legate al contenimento della pandemia, soprattutto nei mesi da marzo a luglio.
Tuttavia, nel corso del 2020 la società ha investito complessivamente 5 milioni di euro, due milioni
in più rispetto al 2019, per infrastrutture legate alle reti e all’impianto di depurazione, per il
potenziamento dell’organizzazione aziendale e del servizio alle utenze.

“Non possiamo che essere soddisfatti di questo risultato in un anno pur così difficile – dichiara il
presidente Giuseppe Castaman – . È stato un ottimo lavoro di squadra reso possibile dall’impegno
della direzione nella gestione interna, dalla professionalità delle maestranze e naturalmente dalla
collaborazione con i sindaci soci Dino Magnabosco e Luca Albiero che ci hanno sempre appoggiato
nello sviluppo del programma. Ringrazio la consigliera Laura Tasca per l’attaccamento all’azienda e
il notevole aiuto dato al gruppo, ed auguro buon lavoro alla nuova consigliera Bianca Maria Tasson
che grazie alle sue competenze saprà da subitò apportare un importante contributo”.

Il piano per il prossimo mandato si presenta ricco di sfide. “Abbiamo tre macro obiettivi sui quali
vogliamo concentrarci nel prossimo triennio – spiega il presidente Castaman – . Il primo è un
master plan delle reti, idriche e fognarie, che coniughi studio e interventi all’interno di una
programmazione funzionale alle esigenze del territorio, alla protezione della risorsa idrica e a un
sempre miglior servizio ai cittadini. Il secondo obiettivo riguarda l’impianto di depurazione. In
questi anni abbiamo investito molto in infrastrutture tecnologiche raggiungendo ottime
performance ambientali e di depurazione. Ora vogliamo rendere l’impianto sempre più smart,
sfruttando le possibilità offerte dall’evoluzione digitale e dai sistemi di controllo integrato. Infine, il
completamento del nostro master plan con il potenziamento dell’impianto di depurazione grazie
alla realizzazione di due nuove vasche. È un progetto in cui crediamo molto, che rappresenta la
sinergia con il tessuto imprenditoriale locale, la volontà di guardare al futuro e lavorare assieme
per uno sviluppo sostenibile del territorio”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...